Alessandra Cucchi - BiodanzaRoma2

Vai ai contenuti
Alessandra Cucchi
Facilitatrice tirocinante di Biodanza
Diplomata al Liceo Artistico di via Ripetta a Roma.
 
Passione per l’Artigianato artistico ed etnico che mi ha sollecitato a viaggiare per l’Italia e a raggiungere luoghi molto lontani.
 
Per motivi pratici ho lavorato venti anni nella scuola pubblica come insegnante di “Educazione Artistica” provando più volte un senso di sconforto per la poca considerazione della creatività nelle scuole dove mi sono trovata a insegnare.
 
In parallelo ho praticato e sperimentato negli anni diverse tecniche artistiche.  
 
Una di queste è stata lavorare con l’argilla; nell’impastare, modellare e cuocere i miei manufatti percepivo che in questo processo ripetevo gesti antichissimi.
 
Esaudita la mia esplorazione con la terra ho conosciuto l’arte di costruire aquiloni secondo la tradizione giapponese.
 
Una scoperta avvenuta in un momento nel quale avevo bisogno di leggerezza perciò ho dedicato alcuni anni a costruire aquiloni recandomi anche nel paese che ha dato il via a questa mia passione e, visitando il Giappone, ho incontrato persone appassionate che mantengono viva la tradizione.
 
Lasciato l’insegnamento ho provato a concepire la professione di  artigiana partendo per un lungo viaggio esplorativo in una zona, al confine tra India del nord e Nepal del sud, scelta per poter  cogliere l’espressione di una cultura tradizionale che si esprime con disegni e pitture realizzate soprattutto da donne.
 
Al mio ritorno in Italia con diversi manufatti, ho trovato la collaborazione di artigiani romani che hanno realizzato i miei progetti di complementi e accessori di arredo pensati per “una casa del secondo millennio, che accoglie oggetti con un ethos di altre culture”.
 
Ho proposto la collezione per alcuni anni e se il successo commerciale non è arrivato, l’esperienza umana lungo il percorso è stata significativa per me.
 
La Biodanza è comparsa in un momento delicato della mia vita.
 
Pur avendo manifestato interesse per la danza già da piccolissima, non avevo ricevuto incoraggiamento ma, durante la vita adulta, ho sperimentato molte tecniche corporee  nessuna però includeva la Danza.
 
Così ho iniziato il percorso fino a concludere la scuola di formazione a Roma mentre cresceva in me il desiderio di condividere e offrire la Biodanza soprattutto come Azione Sociale.
Le mie proposte

Fai click qui per inserire il testo di default!

Torna ai contenuti